Home Eventi F2 Radio Lab incontra il MANN: al via il programma “Senti che opera” dal 3 giugno al 15 luglio

F2 Radio Lab incontra il MANN: al via il programma “Senti che opera” dal 3 giugno al 15 luglio

3 min read
0
0
114

F2 Radio Lab incontra il MANN: al via il programma “Senti che opera”

Dal 3 giugno al 15 luglio, gli studenti della “Federico II” raccontano il Museo alla radio

 

F2 Radio Lab incontra il MANN: al via il programma “Senti che opera”  Dal 3 giugno al 15 luglio, gli studenti della “Federico II” raccontano il Museo alla radio

 

28 maggio. I giovani, l’archeologia ed il potere evocativo della radio: partirà lunedì 3 giugno (ore 18.30) la trasmissione “Senti che opera”, che F2 Radio Lab, emittente ufficiale dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, dedicherà al MANN.

Tre le programmazioni settimanali (lunedì per la prima puntata, mercoledì e venerdì per le repliche, sempre alle 18.30 ed in onda su www.radiof2.unina.it) per raccontare il Museo, partendo da un presupposto: è possibile imparare ad “ascoltare” le opere d’arte dell’antichità, lasciandosi guidare dalle voci degli esperti, dei visitatori e, perché no, dalla narrazione, quasi alla Spoon River, di ciascun reperto che, tra mito e realtà, decide di rappresentare se stesso e la propria bellezza.

Gli studenti dell’ateneo federiciano, armati di microfoni, cuffie e registratori, viaggeranno nelle sale del MANN: primo incontro, per la puntata di apertura, con il Direttore Paolo Giulierini, per riscoprire il Museo Archeologico alla luce di una politica culturale sempre più “a misura dei giovani”.

Nelle trasmissioni successive, matching tematico fra la programmazione culturale  dell’Archeologico (“Cosa succede al MANN”) e l’analisi delle collezioni museali: spazio, naturalmente, alle esposizioni in programma (obbligatorio il racconto, via radio, di “Canova e l’antico” e “Corto Maltese. Un viaggio straordinario”) con una sosta curiosa nella Sala del Plastico per osservare i lavori dello street artist Blub; si procederà, poi, verso la Sezione Egizia, la Collezione Farnese, i Mosaici ed il Gabinetto Segreto, il Tempio di Iside.

Segmenti diversi di approfondimento, cui saranno abbinati inserti musicali, per trasmettere il fascino dell’archeologia grazie alle radiofrequenze: la forza della parola e l’entusiasmo dei giovani per unire il MANN e l’ateneo federiciano in un nuovo e comune progetto culturale.

 

Per seguire le puntate:

http://www.radiof2.unina.it

In studio F2 RadioLab:

Francesco Longobardi/ Andrea Zippa (laureati in “Lettere classiche” e specializzandi in “Filologia, letture e civiltà del mondo antico”)

Alla parte tecnica:

Simona Ironico (studentessa in “Culture Digitali della Comunicazione”)

Carica altro di articoli correlati
Carica altro in Eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Controlla anche

MANN e Capodimonte aperti per Ferragosto/l’arte non va in vacanza

Ferragosto d’arte e natura al Mann e al Museo e Real Bosco di Capodimonte Il 15 agos…