Home Comunicati stampa Rassegna stampa – Agendo

Rassegna stampa – Agendo

6 min read
0
0
165

Libri: Agendo, 13 scrittori per ragazze vittime violenza

2017-11-07 11:05:00

Libri: Agendo, 13 scrittori per ragazze vittime violenza
Domani al MANN lancio del taccuino con acquerelli Pedro Cano
(ANSA) – NAPOLI, 7 NOV – Tredici scrittori per le ragazze
vittime di violenza: si presenta domani al Museo Archeologico di
Napoli ‘Agendo 2018 – in viaggio’ con racconti inediti (tra gli
autori Sabrynex, Vladimiro Bottone, Michele Serio, Massimiliano
Virgilio) e acquerelli dell’artista spagnolo Pedro Cano. Il
ricavato del libro-agenda di Gesco Edizioni andrà a ‘L’altra
metà del cielo’, gruppo-appartamento gestito a Napoli dalla
cooperativa sociale Etica.
La diffusione del taccuino sociale, giunto alla 13/a
edizione, partirà dal reading pubblico nella sala del Toro
Farnese del MANN (dalle ore 17). I racconti sono firmati da Sara
Bilotti, Vladimiro Bottone, Vincenzo Esposito, Dino Falconio,
Marco Perillo, Aldo Putignano, Michele Serio, Serena Venditto,
Massimiliano Virgilio, Rosalia Catapano e Angelo Petrella e
dalla giovanissima scrittrice di origini nigeriane Sabrynex.
Introduce i racconti Mauro Giancaspro con un ‘elogio
dell’agendo’.
Questa edizione ha il sostegno di Gesac, Società di gestione
dell’Aeroporto di Napoli e la collaborazione della Fundaci¢n
Pedro Cano oltre che del Mann. Saranno presenti al varo
dell’iniziativa il presidente di Gesco Sergio D’Angelo, il
direttore del museo Paolo Giulierini e l’amministratore delegato
di Gesac Armando Brunini. Agendo 2018 è a cura di Teresa
Attademo e Ida Palisi, ha una nuova veste grafica curata da
Studio Eikon, con elastico di chiusura e copertina in cartoncino
colorato in vari colori: nero, lilla, bordeaux, blu e beige.
(ANSA).

WELFARE. IL 2018 IN TREDICI RACCONTI E COLORATO DA ACQUERELLI PEDRO CANO/FOTODIRE

2017-11-07 19:16:00

WELFARE. IL 2018 IN TREDICI RACCONTI E COLORATO DA ACQUERELLI PEDRO CANO/FOTO
DOMANI A NAPOLI LANCIO NUOVA ‘AGENDO’. RICAVATO VENDITE PER FINALITÀ SOCIALE

(DIRE) Napoli, 7 nov. – Viaggi materiali e immateriali, nuovi
approdi temporanei o permanenti, incontri in viaggio, ri-partenze
della vita: sono i protagonisti di agendo 2018 IN VIAGGIO
l’agenda libro di Gesco Edizioni che percorre l’anno con tredici
testi inediti e colorati acquerelli dell’artista spagnolo Pedro
Cano, tutti donati per una finalita’ sociale. Per il 2018 il
ricavato delle vendite andra’ al gruppo appartamento L’altra
meta’ del cielo per ragazze vittime di violenza, gestito dalla
cooperativa sociale Etica.
agendo 2018 IN VIAGGIO sara’ presentata mercoledi’ 8 novembre
2017 alle ore 17 presso il Mann. Interverranno tutti gli
scrittori, insieme con il presidente di Gesco Sergio D’Angelo, il
direttore del museo Paolo Giulierini e l’amministratore delegato
di Gesac Armando Brunini.
I racconti di questa tredicesima edizione sono firmati da Sara
Bilotti, Vladimiro Bottone, Vincenzo Esposito, Dino Falconio,
Marco Perillo, Aldo Putignano, Michele Serio, Serena Venditto,
Massimiliano Virgilio e per la prima volta da Rosalia Catapano e
Angelo Petrella e dalla giovanissima scrittrice di origini
nigeriane Sabrynex. Introduce i racconti Mauro Giancaspro con un
dotto elogio dell’agendo. Questa edizione ha il sostegno di
Gesac, Societa’ di gestione dell’Aeroporto di Napoli e la
collaborazione della Fundación Pedro Cano e del Mann (Museo
Archeologico Nazionale di Napoli).
agendo 2018 IN VIAGGIO e’ a cura di Teresa Attademo e Ida
Palisi, ha una nuova veste grafica curata da Studio Eikon,
elastico di chiusura e copertina in cartoncino colorato. È
disponibile in cinque colori: nero, lilla, bordeaux, blu intenso
e beige.

Link Articoli Web:

ILMATTINO.IT

 

CORRIEREDELMEZZOGIORNO.CORRIERE.IT

 

NAPOLITODAY.IT

 

CITTÀDINAPOLI.COM

 

NAPOLIARTMAGAZINE.IT

 

NAPOLIMAGAZINE.COM

 

NAPOLICLICK.IT

 

SPAGHETTITALIANI.COM

Load More Related Articles
Load More In Comunicati stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

IL GIORNALE DELL’ARTE – Mann, Dopo i Longobardi, Bizantini e Normanni