Home news 23.10.2017 – Distretti Culturali Europei e Cultura Classica ‘Patrimonio immateriale dell’Umanità’

23.10.2017 – Distretti Culturali Europei e Cultura Classica ‘Patrimonio immateriale dell’Umanità’

2 min read
0
0
378

23.10.2017 - Distretti Culturali Europei e Cultura Classica 'Patrimonio immateriale dell'Umanità'

23 ottobre, MANN/MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI NAPOLI
Ore 12 (Sala Cielo Stellato)
 
Distretti Culturali Europei e Cultura Classica ‘Patrimonio immateriale dell’Umanità’
Presiede l’iniziativa il prof. Francesco Paolo Casavola
Promotori Paolo Coppola e Lucio Minervini (magistrati)
 
 
NAPOLI – Parte dal Museo Archeologico di Napoli una campagna per sostenere l’istituzione dei “Distretti Culturali Europei” e per il riconoscimento da parte dell’Unesco della cultura classica quale “Patrimonio immateriale dell’Umanità”. Il 23 ottobre, alle ore 12 (Sala Cielo Stellato) si terrà la presentazione dell’attività del Comitato promotore per il recupero e la valorizzazione della cultura classica e l’istituzione dei “Distretti Culturali Europei” promotori i magistrati Paolo Coppola e Lucio Minervini. Presidente dell’iniziativa è il prof. Francesco Paolo Casavola.
 
Saranno illustrati i seminari propedeutici al convegno internazionale che si terrà nel maggio 2018 dal titolo “Sull’arte e la cultura per l’economia, l’economia per l’arte e la cultura” patrocinato dall’Unesco: i primi appuntamenti si terranno il 28 e 29 ottobre a Palermo e a Taormina.
 
Interverranno alla presentazione al MANN, con i promotori: Prof.Giulio Maria Chiodi (filosofo); Prof. Marco Galdi (Secietà Filoellenica italiana); Prof. Maurizio IaccarinoProf. Arch. Massimo Pica CiamarraDott. Paolo Giulierini, direttore del MANN; Prof. Luigi Alberto Sanchi (Università di Parigi La Sorbona); Avv. Giuseppe SenatoreJannis Korinthios e Paul Kyprianou, ed altri esponenti del mondo della cultura.

Load More Related Articles
Load More In news

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

IL GIORNALE DELL’ARTE – Mann, Dopo i Longobardi, Bizantini e Normanni