Home news VIVERE MILANO – “Father and Son”, il videogame prodotto dal Museo Archeologico di Napoli

VIVERE MILANO – “Father and Son”, il videogame prodotto dal Museo Archeologico di Napoli

3 min read
0
0
235

Napoli, la città campana diventa un videogame. Si chiama “Father and Son“, è a due dimensioni e a scorrimento laterale, e propone al giocatore di calarsi nei panni di un figlio che riceve una lettera da un padre archeologo mai conosciuto che, prima di morire, vuole far conoscere al ragazzo in che sia consistito il suo lavoro. Si stima che in Italia sono 18 milioni i giocatori e che molti di questi saranno interessati al nuovo gioco ricco di sorprese e suspense.

Ma in realtà i videogame di oggi, come “Father and Son“, possono essere considerati come delle vere e proprie opere d’arte, e non a caso “trattano” di arte.

Alla conferenza stampa sono intervenuti: Paolo Giulierini (Direttore MANN), Ludovico Solima (Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”), e Fabio Viola (Game Producer e Presidente di TuoMuseo).

Un applicazione gratuita, priva di contenuti pubblicitari e realizzato in lingua inglese ed italiana. Il Mann, con le sue celebri opere e l’architettura dei suoi luoghi, avrà un importante ruolo in quest’avventura divenendo il fulcro di piccole e grandi storie attraverso il tempo.

È già on-line sul sito di presentazione e contiene: 20 minuti di musiche originali, 10 personaggi e 3 km delle strade di Napoli disegnate a mano. Sono state attivate anche la pagina FB (https://www.facebook.com/fatherandsongame) ed il profilo Twitter (https://www.twitter.com/FatherandSonVG) del gioco.

“L’ideazione di un videogame che abbia come contenuto il Museo Archeologico Nazionale si deve al Prof”.

I contenuti del videogioco sono stati ideati di concerto con il direttore del MANN Paolo Giulierini e con il prof. Ci permette di raggiungere uno degli obiettivi fondanti del Piano Strategico: la connessione con il pubblico, sia quello che visita il museo sia quello virtuale.

L’ambientazione sarà, naturalmente, quella della città di Napoli.

LEGGI L’ARTICOLO

Load More Related Articles
Load More In news

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

“Il folle canto di Dioniso” – 15 dicembre ore 17:30