Home news L’Oriente in Campania

L’Oriente in Campania

6 min read
0
0
523

Programma di massima

  • 10,00 – Ritrovo dei partecipanti (con mezzi propri) presso l’ingresso del Museo
  • Visita guidata al Museo Archeologico

Numero max partecipanti: 40 persone
Organizzatore: Touring Club Italiano Club di Territorio di Napoli
Email: napoli@volontaritouring.it

Museo Archeologico
Continua la nostra scoperta dei tesori del Museo Archeologico. Dopo la visita di due anni fa alla collezione Farnese e alla collezione Pompeiana, e quella dello scorso anno alla scoperta degli usi e costumi degli antichi romani, questo anno grazie all’apertura della sezione egizia esploreremo i legami tra la Campania romana e il mondo orientale.

Scheda della visita
Collezione Egizia-Sezione Orientale-Tempio di Iside-Villa dei Papiri- Battaglia di Isso (mosaico di Alessandro)

Collezione Egizia
Grazie alle riapertura della SEZIONE EGIZIA, i visitatori potranno esplorare e approfondire l’influenza e il legame esistente tra la CAMPANIA romana e il mondo orientale con i suoi culti nati o arrivati a noi attraverso l’EGITTO.
Migliaia di oggetti che vanno dall’Antico Regno all’età greco-romana provenienti da POMPEI (dove era presente un importante santuario dedicato al culto della dea egiziana ISIDE), ERCOLANO, POZZUOLI, e da Collezioni private ( BORGIA, PICCHIANTI, FARNESE).

Tempio di Iside
Nella sezione viene ricomposto, grazie alla buona documentazione eseguita all’epoca dello scavo tra il 1764 ed il 1766, lo straordinario arredo del Tempio di Iside a Pompei, celebre per le splendide pitture ricche di richiami al culto isiaco ed al mondo nilotico.

Villa dei Papiri
La sezione comprende busti, erme, statue e teste in bronzo e marmo provenienti dalla Villa dei Papiri di Ercolano, una delle più grandi e sontuose residenze romane mai esplorate, scavata per volere di Carlo di Borbone, tra il 1750 ed il 1764. Oltre alla straordinaria raccolta di opere d’arte, la villa ha restituito una cospicua biblioteca di papiricon testi greci e latini.

Battaglia di Isso
Il mosaico, ottenuto con l’impiego di ca. un milione di tessere, rappresenta presumibilmente la battaglia di Isso: combattuta tra Alessandro Magno e Dario III nel 333 a.C., essa decretò la fine del secolare Impero persiano, con la detronizzazione dell’ultimo “re dei re”, e segnò una delle tappe fondamentali della lunga marcia di conquista che vide l’esercito macedone spingersi fino ai confini dell’odierna Cina.

  • Trasporti: mezzi propri
    Volontario Tci Accompagnatore: Renata Caccese socio attivo TCI
    Guida: Maria Chiara Durante

Quote
La manifestazione prevede una libera contribuzione a partire da 2 € per i soci del Touring Club Italiano e da 4 € per i non soci, da corrispondere al momento della visita, per la copertura dei costi del Club di Territorio.
I costi dei biglietti di ingresso sono a carico dei singoli partecipanti per consentire, a chi ha diritto alla riduzione o all’esenzione, di poterne usufruire.
Da informazioni della Biglietteria del Museo dall’8 ottobre il costo del biglietto di ingresso sarà di 12 euro
I soci e gli amici del Touring Club Italiano regolarmente iscritti alla manifestazione sono coperti da apposita polizza assicurativa per la responsabilità civile.

È necessaria la prenotazione presso il Club di Territorio di Napoli inviando una email a: napoli@volontaritouring.it
Per comunicazioni urgenti il giorno della manifestazione è possibile contattare il numero 338 9459313 (Renata Caccese).

Le prenotazioni sono aperte.
Il Volontario Touring accompagnatore ha la facoltà di variare l’itinerario. La manifestazione si effettua anche in caso di pioggia.
Il Club di Territorio di Napoli del Touring Club Italiano si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione.
Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del TCI e soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania.
Sono ammessi in via eccezionale i non soci perché possano constatare la qualità e l’interesse delle nostre manifestazioni, e quindi associarsi.

Load More Related Articles
Load More In news

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

“Il folle canto di Dioniso” – 15 dicembre ore 17:30