Home Mostre Contemporaneo “Fatiche/Ferite” di Luigi Pagano – dal 30 giugno

“Fatiche/Ferite” di Luigi Pagano – dal 30 giugno

3 min read
0
1
921

30 giugno 2016 – 11 settembre 2016

Dal 30 Giugno è visitabile presso il Museo il nuovo lavoro di Luigi Pagano, “Fatiche/Ferite”. L’artista si è confrontato con una delle più amate sculture del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, quella dell’Eracle Farnese, possente e frammentata figura che spinge l’occhio a rincorrere le venature e i movimenti di marmo.

Diversamente da come ce lo mostra la precedente, copiosissima iconografia post-antica, che si appropria della sua colossale interezza, Pagano, come forse ancora non era stato fatto, spezza la statua per considerarla in parti: scompone e astrae, e non ricompone l’antico corpo ispiratore in nessun lavoro di questa installazione di grandi (Cinto, Idra, Leone) e piccoli dipinti (il polittico Lacerti e le Chine che evocano le dodici fatiche in rapidissime allusioni).

Eracle Farnese

Pagano frammenta la figura di Eracle al punto tale da accostare bruscamente il protagonista – o meglio le parti che ne preleva – a tracce a stento riconoscibili delle mitiche storie che lo hanno attraversato, proiettando la presente, fisica realtà nella dimensione, da essa inscindibile, della memoria, del racconto del suo vissuto. Ridottane parzialmente la monumentalità e mascheratone il valore di intramontabile icona, l’opera si apre a nuove direzioni: più facilmente può apparirgli un grande e possente uomo vivo, capace di suggerire altre immagini di corpi non di marmo ma di carne, come è nel quadro con la testa segnata da una lunga e profonda ferita ricucita, che ancor più ci riguarda e chiama in causa al di là della dimensione dell’arte.

La frammentarietà è adatta a un presente incerto e appartiene a molte delle opere d’arte che Pagani produce, le quali, solcando terreni accidentati e instabili che però sembrano conservare una residua fertilità, analizzano o scrutano oltre un’apparente o consumata integrità per tentare percorsi meno battuti e sterili.

Load More Related Articles
Load More In Contemporaneo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Proiezioni (Oltre il tempo) Francesco Candeloro- Dal 14 ottobre 2017 al 8 gennaio 2018

Francesco Candeloro “Proiezioni” (Oltre il tempo) a cura di Valentina Rippa In…